Feeds:
Articoli
Commenti

BulgariaLa Bulgaria è uno degli ultimi paesi entrati a far parte dell’Unione Europea, ma è tra i più attiviti per quel che riguarda le offerte per lo European Voluntary Service.

Tra gli ultimi attivati nel paese balcanico c’è il progetto WINNEVS 2. Questo progetto EVS, della durata di 4 mesi, si svolgerà presso l’organizzazione non governativa IIC International Initiatives for Cooperation, che ha sede a Razlog nel sud-ovest della Bulgaria.

La ONG, con la quale YER ha collaborato in diversi progetti europei, al momento sta ospitando già volontari da Spagna, Francia, Armenia e Nepal e sta cercando un volontario italiano. Questo, oltre a seguire il programma del progetto WINNEVS 2, avrà la possibilità di organizzare dei propri workshop ed iniziative legate alle più svariate tematiche: sport, arte, lavoro sociale, ecc.

Data ultima per partire per questa esperienza di volontariato, aperta a ragazzi dai 18 ai 30 anni, è il 31 luglio 2013.

Di seguito un breve sommario del progetto, innviatoci dai responsabili dell’IIC:

The WINNEVS 2 project is a result of the cooperation and motivation of partner organisations from Armenia, Bulgaria, Germany, Egypt, Italy, Spain, Turkey and France to unite their efforts in promotion and encouraging youth voluntary activities in Programme and Partner countries, with the purpose to create preconditions for strengthening the intercultural dialogue and developing the youth policies in the region.

In the period of 4 months 8 volunteers will be actively involved in youth activities and initiatives in the town of Razlog, Bulgaria, where they will meet their cultural identity, values and perceptions and will share them with young people from the region. Volunteers will have the chance to enrich their knowledge and experience in project development and implementation on national and international level.

A training course for multipliers of significant youth topics will be introduced to the volunteers, including non-formal methods and coaching ( seminars, role plays, simulations, thematic presentations, field work, etc.). The competences obtained during the training will be transferred and implemented in their sending organisations and throughout youngsters from their own countries.

Main objectives of the project are:

1) to encourage active youth participation and to increase the capacity for personal and professional development of the volunteers; to upgrade the cooperation in the field of youth policies between European organisations and organisations from partner countries;

2) to enhance the intercultural dialogue among young people from different countries and to promote European values, which will lead to more effective social and cultural integration.

For more infos:

www.iicbg.org
e-mail: office@iicbg.org; tkostadinka@gmail.com
tel: 00359 747 80945
mobile: 00359 894381749

Annunci

parlamento europeoNuove offerte di tirocini all’interno del Segretariato generale del Parlamento Europeo.

Si tratta dei Tirocini Robert Schuman e di quelli del programma pilota per persone con disabilità.

I tirocini Robert Schuman retribuiti e riservati ai laureati di università o istituti equivalenti sono volti  a “permettere ai tirocinanti di completare le conoscenze che hanno acquisito nel corso dei loro studi e di familiarizzarsi con le attività dell’Unione europea e in particolare del Parlamento europeo.”

Questi tirocini retribuiti comprendono un’opzione generale ed un’opzione giornalismo.

I candidati alla prima opzione devono dimostrare di aver elaborato, contestualmente a un diploma universitario o per una pubblicazione scientifica, un lavoro scritto di una certa consistenza.

I candidati all’opzione giornalismo devono inoltre avere una competenza professionale comprovata da pubblicazioni, o dall’iscrizione all’ordine dei giornalisti di uno Stato membro dell’Unione europea, o dall’acquisizione di una formazione giornalistica riconosciuta negli Stati membri dell’Unione europea o negli Stati candidati all’adesione.

Anche per il programma pilota per persone con disabilità è prevista la retribuzione per i tirocinanti.

Questi devono possedere un diploma di laurea rilasciato da università o da istituti equivalenti o qualifiche di livello inferiore a quello universitario.

Come recita il bando “scopo del programma è offrire ad un certo numero di persone con disabilità un’esperienza di lavoro significativa e preziosa nonché l’occasione di familiarizzarsi con le attività del Parlamento europeo.”

Il termine ultimo per presentare le domande on-line è il 15 maggio 2013.

La durata dei tirocini è di cinque mesi a partire dal 1° Ottobre 2013.

Per maggiori info su questo bando: http://www.europarl.europa.eu/aboutparliament/it/007cecd1cc/Tirocini.html

tu 6 l'europaIn occasione dell’Anno europeo dei cittadini e dei 25 anni del programma Erasmus, Parlamento europeo, Commissione europea, Dipartimento Politiche Europee, insieme al Ministero degli Affari Esteri, e all’Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali del Consiglio Nazionale delle Ricerche, con la collaborazione dell’Agenzia Nazionale LLP promuovono il concorso “Tu 6 l’Europa”.

L’iniziativa è riservata ai giovani studenti degli ultimi anni della scuola secondaria superiore e a quelli universitari di età compresa tra i 18 ed i 25 anni.

In palio ci sono numerosi tablet che andranno ai migliori fotoracconti sul tema della cittadinanza europea caricati nell’apposita area del sito del concorso www.tu6leuropa.eu entro il 30 aprile 2013.

Come riportato dal sito, “Il concorso intende proporsi come uno strumento per stimolare fra le giovani generazioni la crescita della consapevolezza dei diritti e delle opportunità che si offrono a ciascun cittadino europeo.”

Per maggiori info:

 www.tu6leuropa.eu

http://annoeuropeocittadini.politicheeuropee.it/

logo-sioi.pdfDue anni sono trascorsi dall’inizio di quella che è stata definita la Primavera araba. L’insieme di rivolgimenti popolari contro regimi pluridecennali e pseudodemocratici ha cambiato la fisionomia politica e sociale dei paesi al di là del Mare Nostrum?

Di questo e di altri punti focali dei movimenti di rivolta nordafricani si discuterà giovedì 11 aprile 2013 dalle ore 15.30 presso il Salone delle Conferenze della SIOI Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, in Piazza San Marco 51, Roma.

L’incontro dal titolo “Primavera araba, dopo 2 anni quali prospettive?” organizzato in collaborazione con il CIR Centro Italiano Rifugiati, prevede i saluti di apertura del Segretario Generale della SIOI Amb. Marcello Salimei e del Presidente del CIR On. Savino Pezzotta.

Sotto la moderazione dell’inviato del Corriere della Sera Lorenzo Cremonesi, si alterneranno nel dibattito:

il Sottosegretario agli Affari Esteri Staffan De Mistura;

il Vice Capo Dipartimento Vicario del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno Pref. Riccardo Compagnucci;

lo scrittore Stefano Rizzo autore del Libro “Le rivoluzioni della dignità. 18 mesi di proteste, di repressione e di rivoluzioni che hanno cambiato il mondo arabo“;

Antonio Cantaro dell’Università di Urbino;

il Direttore del CIR Christofer Hein.

Per parteciapre alla mezza giornata di dibattito, basta inviare conferma della propria partecipazione all’indirizzo mail relazioniesterne@sioi.org.

Nell’attesa dell’incontro della SIOI noi della YER vi invitiamo a visionare le nostre interviste de “La YER incontra…” ad Osama Al Saghir e ad ascoltare la puntata di Future Memories dedicata alla Rivoluzione dei Gelsomini, prima fra le rivolte del nord Africa.

Fondazione Basso

Oggi alle ore 18 si apriranno i lavori dei Seminari d’inchiesta organizzati dalla Scuola di giornalismo della Fondazione Lelio e Lisli Basso, con l’obiettivo di promuovere una riflessione sulle trasformazioni del lavoro del giornalista e sui mutamenti dei contesti internazionali, attraverso il confronto tra giovani aspiranti giornalisti e alcuni dei maggiori testimoni di questi cambiamenti

L’incontro odierno, che come i seguenti si terranno presso la sede della Fondazione in Via della Dogana Vecchia 5, Roma, ha come titolo “L’inviato multimediale. Essere giornalisti nell’era del Web 2.0”. Per parlare dell’argomento sarà presente Riccardo Staglianò, responsabile della Academy di videogiornalismo promossa dal quotidiano La Repubblica.

Gli altri due incontri del ciclo si terranno il 10 e il 12 Dicembre.

Il 10 Dicembre alle ore 11 sarà la volta della discussione sulla situazione nei paesi musulmani che sono stati attraversati dal vento delle rivolte popolari del 2011 con l’incontro dal titolo “Per un’analisi delle rivolte arabe. Dalla sollevazione tunisina del 2011 ai recenti eventi egiziani” con Gian Paolo Calchi Novati, africanista e ricercatore, fra gli altri, all’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale di Milano e al Center of African Studies di Boston.

Il 12 Dicembre  alle ore 18 con Riccardo Iacona, ideatore e conduttore del programma “Presadiretta” in onda su Rai3 si parlerà di “Fare inchiesta oggi. Metodi e strumenti dell’indagine giornalistica”.

Per partecipare agli incontri è necessario dare comunicazione alla mail della fondazione giornalismo@fondazionebasso.it

Per maggiori info è possibile contattare lo 06 6877774.

 

 

 

 

 

 

 

Siete tutti invitati alla presentazione del libro “Banditi e briganti” di Enzo Ciconte, edito da Rubbettino, venerdi 9 novembre alle ore 17,30 presso la libreria Le Storie in Via Giulio Rocco 37/39 (nei pressi del rettorato dell’Università di Roma 3).

L’iniziativa è promossa dalla  associazione “La Città del Sole“, dall’idea di un gruppo di giovani studenti, laureati e ricercatori, che nasce dall’esigenza di concepire spazi nuovi, un luogo del pensiero ma anche dell’anima, un luogo da cui ripartire attraverso progetti concreti che riguardino dalla questione meridionale alla crescente disuguaglianza sociale, dalla crescita economica alla protezione dell’ambiente, dal ripensamento delle realtà urbane alla legalità.

La Città del Sole svolge la propria attività attraverso la raccolta di articoli e riflessioni su temi di attualità politica e sociale, l’ideazione e l’organizzazione di convegni, seminari, forum, iniziative culturali e musicali. Promuove, inoltre, iniziative di riflessione pubblica finalizzate alla sensibilizzazione dei cittadini, seminari di discussione su singole questioni di agenda politica o economica animati da personalità del mondo della ricerca, delle professioni e dei mestieri, della politica e delle istituzioni. La Città del Sole, inoltre, realizza lavori di analisi su questioni di rilevanza politica interna e internazionale con l’obiettivo di far dialogare società e politica, sapere e responsabilità pubblica.

Per ulteriori info, consultate il SITO.

Dal 26 al 28 Ottobre 2012 Festival di Storia-Roma città ribelle presso il Nuovo Cinema Palazzo, Piazza dei Sanniti 9, Roma.

Durante il Festival si analizzeranno quegli eventi di resistenza e di ribellione che hanno segnato la vita della Città Eterna ed anche la storia dell’intero paese: dalla Roma del Papa-Re  si arriverà alle battaglie ideologiche e di piazza degli anni ’70 del XX sec.

La tre giorni sarà itinerante e coinvolgera, oltre al già citato Nuovo Cinema Palazzo, anche la Facoltà di Lettere dell’Università “La Sapienza” e La Casa della Memoria e della Storia.

L’approccio degli incontri sarà un mix tra i linguaggi accademici e quelli non formali, grazie alla partecipazione di docenti universitari, collettivi universitari, circoli di storia, associazioni, case editrici, singoli cittadini.

Secondo quanto cita il comunicato del Festival “La storia e la memoria, a differenza della tradizione, sono infatti meccanismi di apertura di spazi e di battaglie, sono patrimonio del nuovo e costituiscono l’elemento fondamentale per la definizione di nuove forme di cittadinanza.”

La prima giornata, venerdì 26 ottobre 2012, inizierà alle ore 10 presso La Casa della Memoria e della Storia, in Via S. Francesco di Sales 5 con una Tavola Rotonda dal titolo “La città intelligente, il lavoro culturale a Roma al tempo della crisi”.

Alle 16 la manifestazione si sposterà presso la Facoltà di Lettere Aula II, piano terra, Sapienza Università di Roma, P.le Aldo Moro 5 con incontro dal titolo “Le Repubbliche Romane, dalla Repubblica Giacobina del 1798 alla Repubblica del 1849

La parte finale della prima giornata terminerà al Nuovo Cinema Palazzo con l’incontro dal titolo Eresie nella Roma papalina e con il concerto di Sara Modigliani e Piero Brega, con il “Coro multietnico Romolo Balzani”, diretto da Sara Modigliani e Felice Zaccheo.

Per info sulle giornate di sabato 27 e domenica 28 Ottobre cliccate sul link di seguito

http://festivaldistoria.wordpress.com/